Come scegliere un televisore in base alla qualità dell’audio

Tra gli aspetti che è necessario prendere in considerazione per l’acquisto di un televisore c’è di sicuro la qualità audio. I sistemi di codifica audio multicanale, tra cui si ricordano Dolby Digital e Digital Theater System, sono tra i più diffusi e rinomati per supporti come Ultra HD Blu Ray, Blu Ray e DVD. Poter contare su una potenza audio ottimale è indispensabile quando si investe una consistente somma di denaro per un tv LED di ultima generazione; d’altro canto è un peccato ritrovarsi con una televisione smart all’avanguardia dal punto di vista tecnologico ma con un audio che gracchia se il volume è alto.

Come sfruttare al meglio l’audio

Prima di comprare i subwoofer, i soundbar, i soundbase e gli altoparlanti necessari per dare vita a un impianto dolby surround, conviene accertarsi che il televisore sia dotato della tecnologia e delle connessioni indispensabili per far sì che tali dispositivi possano essere sfruttati nel migliore dei modi. Valutare la tecnologia audio di un televisore prima di comprarlo permette di capire se lo stesso è predisposto per una eventuale espansione delle sue qualità acustiche. È fondamentale, inoltre, la compatibilità del televisore con i vari supporti.

Che cos’è il DTS

Con la sigla DTS si fa riferimento al Digital Theater System, un sistema di codifica audio multicanale che in un primo momento era stato sviluppato per le sale cinematografiche. Questo sistema è del tipo audio lossy e presuppone una perdita di informazione causata dalla compressione. Concorrente del Dolby Digital, nel corso del tempo è stato in grado di farsi conoscere e di consolidarsi fino a essere inserito sui Blu Ray, anche se non come sistema esclusivo. Il formato DTS di ultima generazione è il DTS:X, che non richiede particolari configurazioni per i diffusori e non ha bisogno di un numero specifico di canali audio. Il DTS-HD Master Audio, invece, è in grado di gestire fino a un massimo di 8 canali; esso, inoltre, offre la possibilità di aumentare la frequenza di campionamento fino a 96 kHz su 8 canali senza perdita di dati con codifica loseless o fino a 192 kHz su 2 canali.

Yeppon e i televisori di ultima generazione

Esplorando le Offerte TV su Yeppon non sarà difficile imbattersi in modelli di ultima generazione, con sistemi audio all’avanguardia. Questo e-commerce, per altro, è consigliato a tutti i clienti più esigenti, che hanno il desiderio di essere ascoltati e di ricevere suggerimenti: insomma, di essere guidati nel proprio percorso di acquisto.

Il Dolby Digital

Tra le varie proposte che il mercato mette a disposizione ci sono anche quelle marcate Dolby Digital: si tratta di un sistema di codifica audio in grado di operare con 7 canali audio digitali. Un canale extra, inoltre, è destinato alla riproduzione delle frequenze basse. Nel 2005 è stato sviluppato lo standard Dolby TrueHD, pensato per i supporti video Blu Ray. Una delle sue peculiarità più significative consiste nella possibilità di gestire 16 canali audio garantendo una risoluzione massima di 24 bit per 192 kHz.

Che cos’è Dolby Atmos

Per chi vuole il meglio in termini di innovazione audio, la tecnologia più recente proposta dai Dolby Laboratories è Dolby Atmos, realizzata in modo da sfruttare il concetto di oggetti audio. Si tratta di un sistema altamente scalabile, con 64 canali, capace di sfruttare i diffusori in modo ottimale. I primi televisori in grado di supportare tale codifica sono stati i B7, i C7, gli E7, i G7 e i W7 di LG. La serie G7, in particolare, fa riferimento a una soundbar più avanzata con una potenza più alta di 60 W e 4.2 canali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici + 2 =