pavimento acustico

I pavimenti più comuni come quelli in piastrelle, graniglia, cotto e marmo hanno ottime caratteristiche di resistenza in generale ma uno dei loro svantaggi è che tendono a diffondere il rumore.

Anche un pavimento in legno non trattato può diffondere il suono e il rumore in modo spiacevole. Se stai prendendo in considerazione pavimenti in piastrelle o legno per una nuova costruzione o restauro, ci sono diversi prodotti e tecniche che possono ridurre i problemi di rumore prima che inizino.

Se invece ci troviamo di fronte a problemi di rumore relativi ad un pavimento esistente, bisogna solo essere un po’ creativi con alcuni prodotti che aiutano a ridurre l’eco e il rumore del calpestio. Ecco i migliori materiali per insonorizzare i pavimenti e migliorare l’acustica della tua casa o del tuo studio di registrazione!

Tipo di rumore: rumore aereo o strutturali

Distinguiamo innanzitutto due tipi di rumore, due tipologie diverse che si diffondono comunque attraverso pareti e pavimenti.

Rumore aereo

E’ un suono “volatile”, per intenderci quello dato dalla musica, dalle voci, dalla televisione, da attrezzatura rumorosa, ecc

Rumore strutturale

Questo viene causato solitamente da impatto, che sia direttamente sulla struttura o che sia su un tavolo non fa differenza. Classico e semplice esempio di un rumore strutturale sono i passi, specie quelli con suole dure o tacchi.

Generalmente in ogni struttura dove si desidera effettuare un buon lavoro occorre insonorizzare sia il rumore aereo che quello strutturale.

Tipologie di materiali per pavimentazioni insonorizzate

piano forte

Esistono moltissimi materiali per pavimenti dall’aspetto eccezionale, ma non così tanti prodotti che possono farli sembrare belli come sembrano. Il prodotto più comunemente usato è un sottofondo per isolamento acustico del pavimento, ma ci sono altre opzioni come il tappetino fonoassorbente, materassino in schiuma isolante, pannelli in sughero. Ecco una panoramica dei migliori materiali:

  • Materassino in gomma fonoisolante in rotoli da posare tra massetto e pavimentazione. E’ compatibile con pavimenti in ceramica, legno, marmo, in resina, ecc. Riducono i rumori causati da impatti ma anche la propagazione del suono.
  • Vinile fonoassorbente, solitamente in fogli sottili ma consistenti, riesce a smorzare il rumore, specialmente nei pavimenti.
  • Isolamento nel sottofondo: precisamente sotto il massetto viene posato uno strato morbido che funzionerà anche da strato distaccante del massetto rispetto al solaio. Questa è un’ottima soluzione che naturalmente andrà continuata lungo il perimetro verticale (tra massetto e pareti).
  • Resina, per questo particolare materiale in Italia vi è un produttore specializzato in pavimenti moderni senza fughe in malta resinosa, che offre questa soluzione, già nel formato standard riesce ad avere un abbattimento acustico anche se minimo. Il suo vantaggio è nei costi finali, nelle caratteristiche tecniche per l’uso quotidiano, nelle caratteristiche estetiche e nello spessore minimo (2mm circa). Attenzione a usare solo prodotti di qualità.
  • Pavimento in sughero, questa soluzione raccoglie diverse caratteristiche in un’unica superficie: fonoassorbenza, isolamento termico, ecologia, antitrauma e vari aspetti di resistenza

Tre dati da considerare:

STC (Sound Transmission Class) – E’ un valore numerico che definisce la capacità di un edificio, o in questo caso di un piano, di ridurre l’effetto del rumore aereo. Un STC più elevato consente al materiale di attenuare meglio il rumore quotidiano in ambienti con pavimenti in legno e laminato.

IIC (Impact Insulation Class) – IIC è il valore numerico che definisce la capacità di un pavimento di ridurre gli effetti del rumore da impatto, ad esempio passi, ma anche mobili e macchinari. Maggiore è il numero, migliore è il materiale a ridurre questi tipi di rumori.

Spessore e densità – Nell’insonorizzazione, la massa è importante. Pagherai un po ‘di più per l’aumento delle prestazioni se questo è importante per te. Ma anche i rotoli più sottili da 2 mm saranno molto meglio acusticamente rispetto a prodotti a basso costo nei grandi negozi per la casa.

Miglior isolamento acustico del pavimento

Sicuramente il proprio miglior sistema per insonorizzare il pavimento varia in base alle condizioni di partenza, quindi se possiamo agire sotto il massetto, tra massetto e pavimento oppure occorre un isolamento acustico per un pavimento esistente?
Altro dato importante possono essere le caratteristiche finali del pavimento desiderato e naturalmente il budget. Dunque servirà una soluzione personalizzata per soddisfare le specifiche esigenze.
I materiali più comuni sono il sughero, vinile, gomma e schiuma. Questi materiali hanno caratteristiche adeguate ad offrire un buon isolamento acustico e attenuazione degli impatti (passi) e anche in questo caso non vi è sempre un materiale migliore per ogni esigenza.